Windows 8

Come è fatto il nuovo Windows 8

FONTE: IL POST.IT

Ieri Microsoft ha presentato ad Anaheim (California) Windows 8, la nuova versione del suo sistema operativo a un gruppo di sviluppatori e di giornalisti. Rispetto al suo predecessore, il nuovo Windows è radicalmente cambiato, e benché ieri sia stata presentata una edizione di prova che subirà ancora diverse modifiche, esperti e osservatori sono concordi nel ritenere il nuovo sistema operativo un importante passo avanti per Microsoft, interessata soprattutto a recuperare terreno sul fronte dei tablet. Grazie all’iPad e alle altre tavolette per Android, il modo di usare i computer sta cambiando rapidamente e la società non vuole farsi trovare impreparata per la cosiddetta era post-PC.
Metro
La novità più evidente di Windows 8 è la nuova grafica del sistema operativo, basata sull’interfaccia Metro e già utilizzata per i Windows Phone. È colorata e molto essenziale, con linee pulite e squadrate, ed è stata concepita principalmente per i dispositivi dotati di touchscreen, non a caso la versione di ieri è stata presentata su un tablet. Possiamo immaginare il nuovo Windows 8 come un sistema operativo a strati: su quello più in alto c’è Metro con funzioni e opzioni tutte nuove, mentre nello strato inferiore c’è il tradizionale Windows con il desktop e la barra di avvio con l’ora e tutto il resto che da Windows 95 in poi abbiamo imparato a conoscere.

A gesti
La nuova interfaccia può essere usata con mouse e tastiera, ma dà il meglio di sé con gli schermi sensibili al tocco. Se fai scorrere un dito sul margine destro dello schermo compare il menu principale per muoversi all’interno del sistema operativo e un rettangolo contenente altre informazioni, come l’ora, la carica della batteria e le informazioni sul WiFi. Per avviare un’applicazione basta sfiorare uno dei rettangoli nelle varie schermate. Il resto dei movimenti sono simili a quelli che solitamente si usano sugli smartphone e che molti hanno già imparato a usare. Il sistema operativo funziona con il multitouch, questo significa che si possono usare fino a dieci dita contemporaneamente sullo schermo e gesti che richiedono l’uso di due o più dita per volta.
Menu principale
Compare sulla destra e contiene cinque icone per altrettante funzioni. La più importante è l’icona “Start” al centro, che permette di tornare alla schermata iniziale del sistema operativo. Le altre consentono di effettuare ricerche, condividere contenuti, accedere ai dispositivi collegati al computer e alle impostazioni del PC.

Windows senza finestre
Le applicazioni studiate apposta per Metro funzionano a tutto schermo e quindi, almeno visivamente, non compaiono in finestre distinte tra loro come avveniva fino a ora su Windows. Se sono avviate più applicazioni per volta, basta spostare le dita da sinistra a destra per scorrere gli altri programmi aperti e passare rapidamente da uno all’altro. Lo schermo può anche essere suddiviso per avere visibili in contemporanea più applicazioni. Per chi usa tastiera e mouse ci sono comandi alternativi a quelli del touchscreen.

Tastiera
Suoi sistemi touchscreen basta sfiorare un campo in cui va inserito del testo per far comparire la tastiera virtuale, che ricorda in grande quella dei Windows Phone. Con un comando la si può anche dividere ai due lati dello schermo, rendendola più semplice da usare con i soli pollici, una funzione che sarà introdotta anche nella nuova versione del sistema operativo per iPad.
Cerca
Dalla barra principale si può avviare la ricerca, sia dei documenti e delle applicazioni sul computer sia online. Una serie di filtri semplifica le cose, mostrando solo il tipo di risultati desiderati.
Impostazioni
Quelli di Microsoft hanno analizzato le statistiche sull’utilizzo di Windows 7 da parte di milioni di utenti, e sulla base di queste hanno rivisto il pannello per le impostazioni. È più semplice rispetto alla versione tradizionale, mostra le voci solitamente più usate e offre una nuova funzione di reset: avviandola si ripristinano le impostazioni di fabbrica del computer (facendo sparire tutti i propri file).
Vecchio desktop
Al di sotto dello strato Metro, c’è comunque il desktop tradizionale di Windows con la grafica standard del sistema operativo, le cartelle, le icone dei file e tutto il resto. Il desktop funziona come una delle applicazioni per la nuova interfaccia: una volta richiamato compare a tutto schermo e consente di usare i programmi che non sono stati studiati per la nuova grafica.
Gestire i file
Alcune applicazioni per Metro sono state studiate per rendere più semplice e intuitiva la gestione di alcuni tipi di file, come immagini, video e audio. L’applicazione per le foto, per esempio, permette di organizzare le immagini in album e cartelle, copiarle da una parte all’altra, importarle e condividerle senza dover accedere al desktop tradizionale.
Vecchie finestre
In alcuni casi anche il sistema con la nuova grafica presenta qualche vecchia conoscenza. Il Task Manager, la finestra che elenca i programmi in esecuzione sul computer, è stato rivisto per rendere più semplice la sua consultazione anche da parte dei meno esperti e dare qualche indicazione statistica in più sui programmi e quante risorse stanno consumando.
Personalizzazione
Metro consente di personalizzare le sue diverse schermate organizzando i contenuti, le applicazioni e le altre funzionalità secondo i propri gusti. Chi ha un account Windows Live può eseguire il login e il sistema recupera automaticamente dai server di Microsoft le informazioni utente, la sua foto e sincronizza i file che ha caricato nel tempo attraverso il servizio.
Password a gesti
Inserire una password attraverso la tastiera virtuale di un tablet non è sempre così semplice: basta sfiorare il tasto sbagliato e bisogna ricominciare da capo l’inserimento. Per semplificare le cose, su Windows 8 puoi impostare una serie di gesti sullo schermo come password. Prima scegli una foto, poi tre movimenti da compiere con le dita sulla stessa: solo con la giusta sequenza la schermata viene sbloccata mostrando il contenuto del computer.
Explorer 10
La nuova versione del browser di Microsoft, in fase di ultimazione, è stata adattata alla nuova grafica del sistema operativo. La barra degli indirizzi si trova in basso, mentre in alto si possono far comparire le anteprime delle schede aperte.
Windows Store
Il nuovo Windows 8 contiene un’applicazione per acquistare e scaricare i programmi direttamente online, come avviene già per le applicazioni per gli smartphone e da qualche tempo su Mac attraverso l’App Store.
Avvio
È ancora presto per dare dati certi, ma dalle prime dimostrazioni Windows 8 sembra essere un velocista: a pochi secondi dall’avvio si arriva alla schermata iniziale.
Risorse
Rispetto a Windows 7, il nuovo sistema operativo richiede meno memoria, condizione fondamentale per poter funzionare anche sui tablet.


Futuro
Ieri Microsoft ha presentato solo un pezzo di quello che ha in mente per la nuova versione di Windows 8. Il sistema operativo sarà pronto il prossimo anno, ha detto l’amministratore delegato Steve Ballmer la scorsa primavera, e ci potranno quindi essere novità e modifiche all’anteprima mostrata in questi giorni. Per le centinaia di milioni di persone che usano ogni giorno Windows si tratterà di un cambiamento molto importante, sotto certi aspetti radicale, che richiederà un po’ di tempo per essere assorbito. Il nostro modo di usare i computer sta cambiando, soprattutto sul fronte dell’intrattenimento e della fruizione dei contenuti, e l’impressione è che Windows 8 potrà facilitare questa fase di transizione.



Categorie:Tecnologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: