L’UOMO DEL COLLE HA DETTO “NI”…

Riceviamo e pubblichiamo 29-08-2012

 L’UOMO DEL COLLE HA DETTO “NI”…

di Gaspare Serra

IL COSTO DEL QUIRINALE

(PILLOLE DI “SPENDING REVIEW”…)

 “Per evitare che la crisi degeneri siamo tutti chiamati a fare dei sacrifici…” (Giorgio Napolitano, 19 luglio 2012).

Parole sagge e responsabili, signor Presidente…

Ma quando sarà Lei per primo ad esser “d’esempio” per tutti noi Italiani???

 “26.000 euro” l’ora (ossia “624.000 euro” al giorno… 228 milioni l’anno!).

 Tanto ci costa “Napolitano & C.” (ovvero il Presidente della Repubblica ed i suoi “1.807” dipendenti!).

Alla faccia della notoria “sobrietà” del Presidente!

 So che il Quirinale costa agli Italiani “228 milioni” di euro l’anno.

So pure che la Casa Bianca (ovvero la Presidenza di una Nazione “5 volte” quella italiana) costa agli Americani “136 milioni” (poco più della metà!).

E mi rendo conto che in Italia più di qualcosa non funziona…

 So che Napolitano ha rinunciato a un aumento mensile di “68 euro” del proprio stipendio (di circa 20.000 euro!).

 So pure che il Presidente Hollande si è decurtato lo stipendio di circa “7.000 euro” al mese (così sceso a 14.910 euro!).

 Grazie, Napolitano, per la sua estrema generosità(!)

 So che Napolitano percepisce uno stipendio di circa “20.000 euro” al mese (oltre ad un cospicuo vitalizio parlamentare!).

 So pure che il Presidente dell’Uruguay trattiene per se solo “800 euro” del suo stipendio e della pensione da senatore, donando il resto in beneficenza.

Il motivo? “Questi soldi -ha spiegato-, anche se pochi, mi devono bastare perché la maggior parte degli uruguaiani vive con molto meno”…

Che “estremisti” questi sudamericani, vero?(!)

 Napolitano? Meglio servito di un “Re” o di un “Imperatore”!

 A fronte dei “1.807” dipendenti del nostro Quirinale, difatti:

 –                      l’imperatore del Giappone dispone di circa “1.000” dipendenti;

–                      il presidente francese di “941”;

–                      il re di Spagna di “543”;

–                      il presidente Obama di “466”;

–                      la regina Elisabetta di circa “300”;

–                      il presidente federale tedesco di “160”;

–                      ed il Presidente irlandese di soli “12” dipendenti!

 “Napolità”, che bella vita da “pascià”, vero?!

 Il personale del Quirinale ci costa “129,4 milioni” di euro l’anno.

 In Francia, per intendersi, le spese per il personale si arrestano a “67 milioni” (quasi la metà!).

Ma se si vogliono tagliare i costi della Politica, non bisognerebbe cominciare proprio dai piani più alti del “Palazzo”???

 In Italia venir assunti dalla Pubblica amministrazione (conquistare il beneamato “posto fisso”!) è ormai un miraggio…

 Non è così, però, al Colle: dal ’98 ad oggi, i dipendenti del Quirinale sono aumentati di “587 unità” (raddoppiati in 10 anni, triplicati negli ultimi 20!).

 Se si vuole davvero iniziare a tagliare i costi più improduttivi e “parassitari” della politica non bisognerebbe cominciare da una netta sforbiciata ai conti dei piani più alti del Palazzo?

Quanto farebbe risparmiare un piano di tagli cospicui alla Presidenza della Repubblica?

Molto? Poco? Abbastanza?

Comunque sia quanto di più “doveroso” agli occhi di un Popolo chiamato dalla propria classe politica a fare pesanti sacrifici ma che attende ancora invano che sia la stessa politica a segnare per prima il tracciato!

 

 



Categorie:Gaspare Serra, Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: