Ipad Mini e nuovo Ipad: prezzo, caratteristiche, data di uscita e prenotazione

Ipad Mini e nuovo Ipad: prezzo, caratteristiche, data di uscita e prenotazione

24 ott 2012 — Redazione GQ Italia

Fonte e Link: http://www.gqitalia.it/hi-tech/articles/2012/10/ipad-mini-e-nuovo-ipad-prezzo-caratteristiche-data-di-uscita-e-prenotazione

Apple: iPad mini è stato finalmente svelato, ma anche iPad 4 (si chiamera semplicemente “il nuovo iPad) è stato svelato oggi nel corso del Keynote di San Jose. Ecco quello che c’è da sapere

Apple ha presentato oggi un iPad dal design interamente rinnovato, il 23 percento più sottile e il 53 percento più leggero rispetto all’iPad di terza generazione. Il nuovo iPad mini ha un fantastico display MultiTouch da 7,9 pollici, videocamere FaceTime HD e iSight, prestazioni wireless ultraveloci¹ e un’incredibile autonomia di 10 ore²: è un piccolo grande iPad, ma grazie al nuovo, rivoluzionario design, ora sta in una mano. Apple oggi ha annunciato anche l’iPad di quarta generazione con uno splendido display Retina da 9,7″, il nuovo chip Apple A6X, videocamera FaceTime HD e prestazioni wireless ultraveloci. Sia l’iPad mini sia l’iPad di quarta generazione includono di serie iOS 6, il sistema operativo mobile più evoluto al mondo, con oltre 200 nuove funzioni.

iPad mini è un piccolo grande iPad. Con il suo meraviglioso display da 7,9 pollici, iPad mini ha lo stesso numero di pixel del primo iPad e dell’iPad 2, perciò supporta oltre 275.000 app create appositamente per l’iPad,” ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “iPad mini è sottile come una matita e leggero come un bloc-notes, ma racchiude un veloce chip A5, videocamera FaceTime HD, fotocamera iSight da 5 megapixel e wireless ultraveloce, il tutto garantendo un’autonomia di ben 10 ore.”

iPad mini ha un meraviglioso design in vetro e alluminio di appena 7,2 mm di spessore e 310 grammi di peso. Con il display Multi-Touch da 7,9 pollici, gli utenti vivranno la stessa meravigliosa esperienza offerta dall’iPad in un design che ha il 35% di spazio a video in più rispetto ai tablet da 7 pollici, e offre un’incredibile area di visualizzazione effettiva superiore del 67%, ideale per navigare sul web. Il chip dual-core A5 assicura una grafica scattante e reattiva e un’esperienza Multi-Touch fluida e veloce, garantendo un’autonomia della batteria per tutto il giorno.

iPad mini ha una videocamera frontale FaceTime HD e una videocamera iSight da 5 megapixel sul retro con ottica evoluta per scattare foto ultranitide e registrare filmati in full HD a 1080p. La videocamera iSight include la stabilizzazione dell’immagine, ed entrambe sono dotate di sensore BSI (backside illumination) progettato per scattare foto eccezionali anche in ambienti scarsamente illuminati. Con iPad mini, condividere le foto con gli amici è facilissimo, grazie agli Streaming foto condivisi di iCloud.

iPad mini supporta la tecnologia Wi-Fi 802.11n dual-band per velocità fino a 150 Mbps,³ che rappresenta una prestazione Wi-Fi raddoppiata rispetto ai precedenti modelli di iPad. iPad mini è disponibile nei modelli Wi-Fi + Cellular pronti per le reti di tutto il mondo grazie al supporto integrato per gli standard dei network wireless ultraveloci, inclusi LTE¹ e DC-HSDPA: ora è possibile navigare, scaricare e trasmettere in streaming contenuti ovunque ad alta velocità. I piani dati per l’iPad mini saranno disponibili senza contratto così gli utenti potranno accedere e attivare il servizio direttamente dal dispositivo.⁴ La funzione Hotspot Personale consente di condividere una veloce connessione dati cellulare via Wi-Fi, Bluetooth o USB con un massimo di altri cinque dispositivi, come per esempio un MacBook Pro, un iPod touch o un altro iPad.⁵

Il nuovo iPad di quarta generazione ha uno splendido display Retina da 9,7″ e un nuovissimo chip A6X progettato da Apple in grado di raggiungere prestazioni della CPU e grafiche fino a due volte più veloci rispetto al chip A5X, pur continuando a offrire un’incredibile autonomia di ben 10 ore nello stesso design sottile e leggero. Fra le altre novità troviamo una videocamera FaceTime HD, prestazioni Wi-Fi due volte più veloci rispetto ai precedenti modelli di iPad e il supporto per altri operatori LTE nel mondo.⁶

Sia iPad mini che iPad di quarta generazione supportano il connettore Lightning, più piccolo, intelligente e resistente del precedente connettore a 30 pin. Sono inoltre disponibili accessori con connettore Lightning per il collegamento di fotocamere, schede SD e dispositivi video VGA o HDMI.⁷ Le attuali iPad Smart Cover e iPad Smart Case sono compatibili con l’iPad di quarta generazione, e le nuove Smart Cover in poliuretano appositamente create per l’iPad mini sono disponibili nei colori rosa, verde, azzurro, grigio chiaro, grigio scuro e (PRODUCT) RED a soli €39.

iPad supporta oltre 700.000 app disponibili sull’App Store, fra cui più di 275.000 create appositamente per l’iPad, in un’ampia gamma di categorie fra cui libri, giochi, economia, news, sport, salute, riferimento e viaggi. iPad supporta inoltre gli oltre 5.000 quotidiani e riviste presenti in Edicola e gli oltre 1,5 milioni di libri disponibili sull’iBookstore. Con l’iTunes Store, il più famoso store online al mondo di musica, trasmissioni TV e film è a portata di dita, con un catalogo di oltre 26 milioni di brani, più di 190.000 episodi TV e oltre 45.000 film. La nuova app iBooks per iPad consente di leggere ebook in più di 40 lingue. iBooks permette inoltre agli utenti di leggere un genere completamente nuovo di ebook, dinamico, coinvolgente e veramente interattivo. Gli ebook creati con il nuovo iBooks Author di Apple sono libri elettronici a schermo intero, facili e belli da leggere, e arricchiti da animazioni interattive, diagrammi, foto, video, font personalizzati, espressioni matematiche e molto altro.

Prezzi e Disponibilità
I modelli iPad mini con Wi-Fi saranno disponibili in nero e ardesia o bianco e argento venerdì 2 novembre ad un prezzo suggerito di €329 IVA e tasse incluse (€270,00 IVA e tasse escluse) per il modello 16GB, €429 IVA e tasse incluse (€352,65 IVA e tasse escluse) per il modello 32GB e €529 IVA e tasse incluse (€435,29 IVA e tasse escluse) per il modello 64GB. Anche i modelli della quarta generazione di iPad con Wi-Fi saranno disponibili venerdì 2 Novembre, in bianco o nero ad un prezzo suggerito di €499 IVA e tasse incluse (€410,50 IVA e tasse escluse) per il modello 16GB, €599 IVA e tasse incluse (€493,14 IVA e tasse escluse) per il modello 32GB e €699 IVA e tasse incluse (€575,79 IVA e tasse escluse) per il modello 64GB. iPad mini e iPad di quarta generazione saranno venduti attraverso l’Apple Online Store (www.apple.it), gli Apple Store, e selezionati Rivenditori Autorizzati Apple negli Stati Uniti, Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Giappone, Corea, Liechtenstein, Lussemburgo, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Puerto Rico, Romania, Slovacchia, Slovenia, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

iPad mini con Wi-Fi + Cellular e iPad di quarta generazione con Wi-Fi + Cellular inizieranno ad essere consegnati un paio di settimane dopo i modelli Wi-Fi. iPad mini con Wi-Fi + Cellular sarà offerto ad un prezzo suggerito di €459 IVA e tasse incluse (€377,44 IVA e tasse escluse) per il modello 16GB, €559 IVA e tasse incluse (€460,08 IVA e tasse escluse) per il modello 32GB e €659 IVA e tasse incluse (€542,73 IVA e tasse escluse) per il modello 64GB. iPad di quarta generazione verrà offerto ad un prezzo di vendita suggerito di €629 IVA e tasse incluse (€517,93 IVA e tasse escluse) per il modello 16GB, €729 IVA e tasse incluse (€600,58 IVA e tasse escluse) per il modello 32GB e €829 IVA e tasse incluse (€683,22 IVA e tasse escluse) per il modello 64GB. Inoltre, iPad 2 è disponibile a €399 per il modello 16GB Wi-Fi e appena €519 per il modello 16GB Wi-Fi + 3G.

I clienti possono iniziare a pre-ordinare tutti i modelli di iPad mini e tutti i modelli di iPad di quarta generazione venerdì 26 Ottobre attraverso Apple Online Store negli Stati Uniti, Australia, Austria, Belgio, Canada, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Corea, Lussemburgo, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

¹LTE è disponibile attraverso operatori selezionati. Le velocità di rete dipendono dalle reti dell’operatore. Verificare con il proprio operatore per maggiori dettagli.
²La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall’utilizzo e da altri fattori. I risultati effettivi potrebbero variare. 
³Basato su velocità teoriche, le velocità effettive potrebbero variare. 
⁴Disponibile solo su alcuni operatori. 
⁵Hotspot Personale richiede un piano dati che lo supporti. I clienti dovrebbero verificare con gli operatori per la disponibilità. 
⁶LTE è disponibile attraverso un operatori selezionati. 
⁷Venduto separatamente.
I contenuti video variano a seconda della nazione.

Leggi anche:

Che cos’è il 4G

Fonte e Link: http://www.ilpost.it/2012/03/28/cosa-e-lte-4g/

E LTE? E quando arriva in Italia? Tutto quello che c’è da sapere sui nuovi sistemi per navigare ad alta velocità su smartphone e tablet

Durante la presentazione del nuovo iPad lo scorso 7 marzo, i responsabili di Apple hanno spiegato che l’ultima versione del loro tablet può scaricare dati molto più velocemente attraverso la rete cellulare grazie alla tecnologia 4G LTE. Dove disponibile, il nuovo sistema consente di navigare online con una velocità massima di download fino a 42 Mbps (megabit per secondo). Il nuovo iPad è uno dei primi dispositivi ad avere questa funzionalità, ma la sua presenza ha causato non poche confusioni perché, a differenza delle reti 3G che seguono standard più o meno simili in buona parte del mondo, i sistemi 4G fino a ora esistenti differiscono molto tra di loro e offrono diverse prestazioni. Per fare un po’ di chiarezza, il columnist di tecnologia del Wall Street Journal, Walt Mossberg, ha messo insieme una serie di domande e risposte, che vi proponiamo, sulle reti cellulari per i dati di nuova generazione.

Che cos’è il 4G?
È la quarta e più recente generazione per la gestione dei dati sulle reti cellulari. È più veloce e ha una capacità maggiore rispetto ai sistemi 3G per ora più diffusi. Un’agenzia delle Nazioni Unite in Europa ha dato una definizione tecnica e formale delle reti 4G. C’è poi una definizione meno accurata e più commerciale utilizzata dagli operatori, e quindi in fin dei conti più rilevante per gli utenti finali.

Chi ha bisogno del 4G?
Il nuovo sistema è principalmente indirizzato a chi utilizza dispositivi mobili come smartphone, tablet e computer portatili, e ha bisogno di connessioni veloci per navigare, scaricare le app e leggere le email quando non c’è una rete WiFi nelle vicinanze. Il sistema 4G può arrivare a offrire la stessa velocità delle connessioni domestiche.

Che differenza c’è tra 4G e LTE?
LTE è un acronimo e indica i termini “Long Term Evolution”: è una varietà di 4G, al momento la più rilevante e la più veloce. Secondo diversi esperti è anche il sistema 4G che per ora si avvicina di più alle specifiche e agli standard consigliati dalle Nazioni Unite.

Quali sono le altre versioni di 4G?
Alcuni operatori hanno sviluppato soluzioni legate al WiMax, un sistema alternativo alla trasmissione dei dati su rete cellulare, ma molti esperti tendono a inserire questa tecnologia nelle soluzioni pre-4G. In molti paesi non ci sono per ora regole chiare su cosa possa essere definito 4G o 3G, capita quindi che alcuni operatori definiscano 4G tecnologie che non lo sono. Negli Stati Uniti, per esempio, le società T-Mobile e AT&T hanno definito un sistema 4G la tecnologia HSPA+ (HSPA evoluto), una versione potenziata del 3G. La tendenza di buona parte degli operatori è comunque il progressivo passaggio verso LTE.

Quanto è veloce il 4G?
Dipende tutto dal tipo di dispositivo, dal luogo in cui ci si trova, dal momento in cui ci si collega e dal proprio operatore telefonico. A seconda di queste variabili si possono scaricare dati con velocità tra le tre e le venti volte superiori rispetto al 3G. LTE è il sistema più veloce di tutti, secondo le prove di Mossberg, e garantisce tra i 10 e i 20 megabit per secondo con picchi intorno ai 30 negli Stati Uniti. Le altre tecnologie 4G si fermano molto prima e intorno ai 10 Mbps teorici.

Rispetto alle connessioni domestiche, come se la cava LTE?
Benché si tratti di un sistema che si basa sulle reti cellulari, LTE in molti casi si rivela più veloce della propria connessione a casa. Molto dipende comunque da quanto è satura la rete cellulare quando si accede a Internet.

Chi vince il confronto tra LTE e WiFi?
Il WiFi offre grandi capacità e velocità, ma molto dipende dalla connessione Internet cui è collegato. Nei luoghi pubblici sono spesso disponibili connessioni WiFi con buone prestazioni, ma comunque inferiori a quelle di LTE, almeno negli Stati Uniti e sulla base delle prove condotte da Mossberg: 1 Mbps di media contro i 32 Mbps offerti da LTE.

LTE è più veloce solo per scaricare o anche per caricare e inviare file?
Entrambe le cose.

L’attuale velocità di LTE diminuirà quando ci sarà più gente a usarlo?
È probabile, ma per ora è difficile stabilire con certezza in quale misura perché il nuovo sistema non solo offre maggiore velocità, ma anche maggiore capacità. Nelle aree dove è già attivo negli Stati Uniti, si stima che il servizio messo a disposizione dall’operatore Verizon sia utilizzato da un cliente su dieci.

Con LTE si finisce per scaricare più dati?
È molto probabile. Se usato per scaricare le stesse cose che si potevano ottenere su 3G, il sistema si rivela semplicemente più veloce, ma proprio la velocità potrebbe indurre gli utenti a usare la connessione 4G per eseguire il download di video e foto ad alta definizione, di applicazioni più ingombranti e così via. Gli operatori di solito impongono un tetto massimo di gigabyte scaricati al mese e questo potrebbe influire sui costi per gli utenti.

LTE ha un impatto sulle chiamate vocali?
No, per nulla, perché le chiamate vocali sono gestite con altre reti in parallelo. Gli operatori confidano comunque di spostare col tempo le chiamate su LTE per semplificare il sistema e renderlo più uniforme.

E se non c’è campo LTE?
I nuovi dispositivi mobili compatibili con 4G gestiscono autonomamente le connessioni alle reti cellulari: se LTE non è disponibile si collegano alle reti 3G tradizionali. Diminuisce la velocità ma non si perde la connessione.

LTE funziona in tutti i paesi?
Gli operatori statunitensi hanno iniziato a investire grandi risorse nello sviluppo delle reti LTE nell’America del Nord, ma altrettanto non si può dire per le società telefoniche in altre parti del mondo. Le cose vanno a rilento e fino a ora ci sono state grandi cautele nello sviluppare un particolare sistema, che potrebbe poi non rivelarsi lo standard più usato. La crescente presenza di reti LTE negli Stati Uniti sta comunque inducendo altri paesi a sviluppare e installare ripetitori per tecnologie simili.

E in Italia?
Mossberg non si occupa naturalmente di come stanno andando le cose in Italia con il 4G, e non si perde molto considerato che le principali compagnie telefoniche sono ancora indietro sull’installazione delle nuove reti. Lo scorso autunno si sono concluse le operazioni di assegnazione delle licenze governative per usare LTE nel nostro paese. Le frequenze messe all’asta se le sono aggiudicate i principali operatori: Tim, Vodafone, Wind e H3G (Tre). A febbraio Tim ha annunciato l’avvio della sperimentazione in Italia aperta al pubblico partendo da Torino, Vodafone ha fatto altrettanto avviando l’allestimento di alcune antenne nei principali stadi italiani, iniziando anche in questo caso con un progetto pilota da Torino. Entro fine anno tutti gli operatori dovrebbero essere pronti per la trasmissione dati su LTE nelle grandi città, ma non esistono per ora scadenze certe.

 



Categorie:Tecnologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: